Si è verificato un errore nel gadget

lunedì 7 dicembre 2009

Prime da Copenaghen (Ansa.it)

La Terra è il 30-50% più sensibile del previsto alle emissioni di anidride carbonica.


Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Nature Geoscience proprio il giorno dell'inizio del vertice mondiale sul clima a Copenaghen, le modifiche indotte dalla CO2 al paesaggio - ghiaciai e terre emerse - a loro volta inducono altre modifiche sul clima, in quanto aumentano l'assorbimento di luce solare e quindi il riscaldamento del pianeta.


Ciò significa che la CO2 fa male più del previsto, e di questo bisogna tener conto quando si discutono modelli climatici e strategie d'azione per ridurre le emissioni di gas serra.

Nessun commento:

Posta un commento